Misure antidepressive urgenti

  • Il solito giro di shopping consolatorio  stava trasformandosi in un boomerang. Lo specchio impietoso dei camerini rimandava l’immagine di una cicciona irrimediabile e le commesse si accanivano proponendo taglie forti e colori vedovili e paludanti. Ho risolto alfine comprandomi un camicione premaman di un bel colore che mi sta bene al viso (l’unica parte guardabile del mio corpo).
  • Anche la prenotazione di una settimana di vacanza da sola si stava trasformando in un dramma. Dopo ore spese su Internet a cercare la miglior combinazione possibile e l’acquisto in libreria di una guida costosa quanto una camera d’albergo doppia uso singola, il mio entusiasmo s’infrange contro il rifiuto webbico della mia merdosa carta di credito, che non essendo VISA – l’ho appreso oggi con sgomento- vale come il due di picche. Ho rimediato facendo la prenotazione al telefono in inglese. La reservation andata a buon fine e il mio fluent english mi hanno messo di ottimo umore.
  • Ho saccheggiato la Feltrinelli e ho preso un congruo numero di bestseller rosa e gialli per analfabeti. Fanculo le velleità intellettuali. Non è il momento di infliggermi letture impegnative.
  • Oggi mi vado a fare una lampada. Il nero sfina, dicono.
Annunci

~ di aliceoltrelospecchio su dicembre 10, 2011.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: