Andrea, Sandro e altri amori

E’ noto che nutro un’insana passione per Andrea De Carlo. Non si tratta di un’infatuazione solo letteraria, ma di un amore a tutto tondo. Andrea, come ebbi modo di constatare a un incontro al Festivalletteratura di Mantova, dove il mio penchant decarliano  si mescolava a quello di qualche centinaio di altri fans, è una persona dotata di bellezza giovane e intatta e di accattivante affabilità e semplicità . Insomma, è un figo ma non se la tira. Mi rendo conto di parlare di De Carlo come un’adolescente parlerebbe di Scamarcio. Del resto faccio svariate cose da adolescente, come tenere un blog, come mi ha fatto notare l’uomo di casa, mio figlio.
Comunque qualche giorno fa,  spinta da un impulso di indignazione,  ho scritto ad Andrea sul suo forum internettaro  e lui mi ha risposto:
Andrea resisti, per favore
alla tentazione delle trasposizioni cinematografiche dei tuoi libri. Ora uscirà "Caos calmo", tratto dal libro di Veronesi (che ho amato) e so che il protagonista sarà Moretti ( che mi piace come regista ma trovo insopportabile come attore, particolarmente in un ruolo come quello del vedovo di "caos calmo", cui avevo dato nella mia immaginazione ben diverse fattezze)e l’ambientazione- nel libro a Milano- sarà trasferita a Roma (come se le due città fossero equivalenti, poi). Non riesco a ripescare dalla memoria un solo libro che abbia "guadagnato" nella trasposizione cinematografica. Le parole allineate sulla carta stampata hanno una loro magia evocativa che non sopporto di veder trasgredita dalla personale interpretazione del regista, per quanto geniale possa essere. Credo che un libro, una volta stampato, diventi proprietà di ciascun lettore, che ha il diritto- piacere di farsene il suo film.Tu che ne pensi, Andrea?
Diana 
(8/2/2008 14:43:15)
Resisto da tanti anni, cara Diana. Proprio Moretti tanti anni fa voleva a tutti i costi i diritti di ‘Uccelli da gabbia e da voliera’. Dopo aver visto un suo film insieme a lui in una sala vuota (non ne avevo mai visti) gli dissi che non glieli avrei dati. (Proprio per la ragione che dici tu, lo trovavo insopportabile come attore, e non riuscivo a immaginarlo come protagonista della mia storia). Da allora mi sono arrivate tante richieste e proposte, almeno una a ogni uscita di libro. Ho resistito quando i soldi che mi proponevano avrebbero fatto una grande differenza nella mia vita, e continuerò a resistere. Perché alla fine penso quello che pensi tu: che un libro, una volta stampato, appartiene a chi lo legge. E che quello che succede nella sua testa durante la lettura è molto più di un film. Ciao.
 
 
Domenica ho visto Moretti in Tv da Fazio e il mio pregiudizio sul film “Caos Calmo” si è ulteriormente rinfocolato. Moretti se ne stava tronfio come un tacchino e volgare come il rosso dei suoi capelli tinti a sentenziare su “ caos calmo” come se fosse solo roba sua ; non ricordo se ha mai citato l’autore del libro di cui si è indebitamente appropriato per riscriverne la sceneggiatura. E’ ovvio che Veronesi gli avrà ceduto i diritti,  ma  mi chiedo quanti bilioni si sia fatto pagare per permettere l’odioso travisamento morettiano, la trasformazione di un personaggio trentenne in un ultracinquantenne che ha i capelli di Biscardi, la trasposizione di una storia milanese su uno sfondo romano, l’appiattimento di tanti personaggi e  tante storie-rivoli su un personaggio solo cui si sono date sembianze poco credibili (il pensiero di Moretti in versione erotica mi fa surgelare il sangue nelle vene). E Fazio untuoso e servile come non mai si accaniva nell’apologia di Nanni, scotomizzando il regista Grimaldi,  utile idiota di cui nessuno parlerà mai e soprattutto il meraviglioso libro di cui voglio conservare un buon ricordo.
Annunci

~ di aliceoltrelospecchio su dicembre 10, 2011.

Una Risposta to “Andrea, Sandro e altri amori”

  1. In fondo caoscalmo, per quanto ne ho letto, sembrava già scritto per diventare film, anche se moretti nudo immagino vada al di là di ogni immaginazione.
    p.s.
    hai una bellissima aria di nobile svagatezza su quella panchina lì a sinistra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: