redfordnewman

Di questi due, la mia metà incollata sul diario era Robert  Redford, ma non importa.

C’era un’ America bionda, occhioazzurrata e buona che era raccontata dai film e dallo sguardo innocente e precocemente triste di Paul Newman.

Di quell’America ho nostalgia, come di una giovinezza fuggita senza avvertire della sua inevitabile labilità.

Oggi anche gli yankee temono la povertà e votano presidente un uomo dalle fattezze delicate e abiti harvardiani,  ma con la pelle scura.

E io guardo in Tv vecchi film in bianco e nero, piangendo come se mi fosse morto un amico, un amico vero.

Annunci

~ di aliceoltrelospecchio su dicembre 10, 2011.

Una Risposta to “”

  1. E’ stato bello da parte tua commemorarlo così.
    Gran bell’uomo, dell’acquario, molto sexy in un paio di film. Ma soprattutto un attore professionista vero e non improvvisato come molti.
    Ciao
    Gianlù

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: