E’ un concentrato di pupiavatismo l’ultimo bel film, che ho visto ieri, “Il papà di Giovanna”: personaggi perdenti, amori non corrisposti, thriller dei sentimenti, malinconia seppiata, accuratezza filologica nella ricostruzione storica e ambientale e nella direzione degli attori. Lo sfondo è una Bologna fascista ricreata con attenzione maniacale all’atmosfera opprimente del ventennio. Pettinature, grembiuli, calzini e perfino tratti somatici degli attori ricordano efficacemente gli anni bui in cui si snoda la vicenda, dal 38 al 46. Ci sono due scene di bombardamento così realistiche a angoscianti che quasi ti meravigli di non esser sporco di calcinacci e di non camminare fra le rovine. C’è un Ezio Greggio fascista per scontato opportunismo, così bravo e misurato nella sua cialtroneria di difesa, da ricordare l’Alberto Sordi della Grande Guerra. Ma sono bravi tutti, gli attori, a raccontare una tristezza esistenziale che ben si accorda all’assenza di speranze  fra macerie, manicomi criminali e tessere annonarie: l’attrice dal nome impronunciabile che impersona Giovanna la pazza, il pluripremiato Orlando, che ruba a Delle Piane l’abituale ruolo di bruttoesfigato di Avati, Francesca Neri, che subisce trasfigurazione fisica da sfiorita disperazione a bellezza luminosa  man mano che dalla tragedia storica e famigliare si passa alla Liberazione personale e collettiva…

Annunci

~ di aliceoltrelospecchio su dicembre 10, 2011.

3 Risposte to “”

  1. Complimenti! e del tutto sinceri.
    Un commento da critico d’arte.
    Brava proprio.

    Gianlù

  2. pare di intuire che è piaciuto…

    🙂

  3. ciao, piensavo di andare a vederlo e magari di leggere anche il libro.
    grazie per essere passata dal mio blog. dà qualche soddisfazione vedere stampato il proprio librosu carta, anche se poi ci si accorge meglio di refusi e errori vari. pensavo di rielaborarlo un po’, anche se, non lavorando con word sono diventata matta per l’impaginazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: